Vecchi Videogame: quanto puoi guadagnarci?

Siamo nell’epoca dei videogame che sono sempre più simili alla realtà, ne esistono altri proprio nel quale ci si può entrare grazie alla realtà virtuale, e i videogame sono anche diventati spazio per veri professionisti, tanto da esserci veri e propri tornei dove i partecipanti possono guadagnare milioni di dollari, infine i cosiddetti e-sports sono arrivati anche sui siti di scommesse.

Tutto questo solo qualche decennio fa sembrava poter essere un sogno irrealizzabile e gli unici videogame erano graficamente molto scadenti, per non parlare di software e tutto il resto, ma ci sono al giorno d’oggi ancora appassionati e collezionisti di videogame vecchi e grazie a questo mercato ci si può guadagnare anche una fortuna se si è in possesso di un vecchio videogame.

Guadagnare con i vecchi videogame: il caso Nintendo

Una storia più unica che rara ha reso ricco un ignaro possessore di un cartuccia di Nintendo World Championships 1990 per NES, in ottime condizioni, il Pink Gorilla di Seattle. Grazie a questo vecchio videogame il ragazzo è diventato ricco.

La Nintendo World Championships 1990 è una delle cartucce NES con il valore più alto rispetto agli altri titoli di gioco della console. Si tratta di una sorta di collezione di titoli uscita come premio per i vincitori di un contest sulla rivista Nintendo Power, e che omaggia l’omonimo evento della Nintendo.

Nel mondo, secondo le stime degli esperti del settore, esistono meno di 200 copie di questa edizione speciale realizzata per i vincitori del concorso, e alcune di queste copie sono persino in edizione dorata, ancora più rara e preziosa.

Quanto ha fruttato la vendita del vecchio videogame al fortunato possessore

Il fortunato ragazzo è entrato nella sede di Seattle di Pink Gorilla, noto rivenditore di videogiochi vecchi, con una borsa piena di giochi e da li a poco la sua vita sarebbe cambiata per sempre. Il negoziante ha così iniziato a controllare il contenuto della borsa fino alla grandissima scoperta; il Nintendo World Championships 1990.

All’inizio il negoziante dubitava che fosse un videogame originale, infatti poteva essere tranquillamente una riproduzione dal valore massimo di circa 75 dollari. Ma i dubbi dell’esperto negoziante sono spariti quando ha toccato con mano il videogioco.

A quel punto ha offerto al cliente, assolutamente ignaro di avere un tesoro nascosto nella borsa, la somma di 13mila dollari, che ovviamente il giovane possessore ha subito accettato. Subito dopo lo stesso vecchio videogame è stato rivenduto ad una cifra ancor più alta, della quale però non si è conosciuta la stima e tantomeno l’acquirente.

Questo non è stato l’unico caso in cui qualcuno ha guadagnato una fortuna con vecchi videogame, quindi meglio controllare tra i vecchi ricordi se in casa si è in possesso di un altro tesoro nascosto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *