Incredibile, ecco il paese dove stampano ancora le Lire: il motivo è pazzesco

E’ incredibile ma vero, c’è un paese in Italia dove si stampano ancora le Lire ed il motivo è pazzesco anche se fatto per il bene dei cittadini. In questo periodo dove il Covid sta costringendo moltissime famiglie ad avere seri problemi economici, si è pensato di ritornare a stampare la nostra vecchia moneta così da poter dare una nuova carica all’economia. Dove accade tutto questo? Ve lo diremo nel prosieguo di questo articolo.

Ecco dove si stampano ancora le Lire

Il paese che ha deciso la svolta clamorosa è Ingra, che si trova nella provincia di Torino, abitato da sole 45 persone alle quali sono state distribuite le Lire ribattezzate “lire ingriesi”. Logicamente non essendo la Lira più in vigore dal 2002, quella stampata non è una vera moneta, ma piuttosto dei buoni grazie ai quali poter fare compere presso gli esercizi della Valle aderenti all’iniziativa.

Il Primo Cittadino di Ingra, Igor De Santis, ha così spiegato la sua scelta parlando alla stampa: “Da tempo come amministrazione avevamo in programma un provvedimento per poter intervenire in aiuto alle famiglie residenti nel nostro Comune. L’idea di emettere dei buoni acquisto nella misura di 50 euro a cittadino, simpaticamente e iconicamente rappresentanti delle ipotetiche banconote di Ingria da 10 e 20 “Lire Ingriesi” (10 e 20 euro) vuole sottolineare l’unità e la rappresentanza delle nostre Terre Alte: un ennesimo sprono a tener duro, come noi gente di montagna sappiamo fare“.

Una scelta forse impopolare in Italia, ma sicuramente rivolta ai cittadini, che in questo modo possono in parte far fronte all’emergenza. Una decisione lodevole, facilitata anche dai pochissimi residenti nel paese di Ingra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *