Così rubano i dati della tua carta di credito: ecco cosa non devi mai fare

Fino a qualche anno fa le carte di credito venivano usate in Italia in maniera molto minore rispetto a tutti gli altri paesi europei e mondiali, ma da quando il Governo ha inserito il cashback e tanti altri incentivi per chi effettua pagamenti con carte di credito, l’uso è aumentato a dismisura anche nel nostro Paese.

C’è da dire che le carte di credito sono molto sicure, al contrario di quanti alcuni pensano, basta solo seguire delle piccole regole per evitare truffe, che comunque sono sempre dietro l’angolo.

Oltre alle truffe online, come ad esempio il phishing, e offline, un altro aspetto che spaventa molto i potenziali utilizzatori delle carte di pagamento è l’eventualità che queste possano venire rubate, garantendo così l’accesso ai propri risparmi al malintenzionato di turno. Anche qui, però, basta agire tempestivamente per limitare i danni o persino evitarli del tutto.

Ecco cosa devi fare per non farti rubare i dati della carta di credito

In caso di acquisti tradizionali, cioè nei negozi «fisici»:

  • controlla frequentemente l’estratto conto della carta di credito badando in modo particolare alle spese di piccolo importo, dove spesso si nasconde la truffa;
  • non perdere mai di vista la persona alla quale consegni la carta per l’acquisto durante la transazione: a meno che non si tratti di un posto di fiducia, è sempre preferibile recarsi di persona alla cassa;
  • verifica sempre, in ogni negozio, che la carta venga regolarmente passata una sola volta e, comunque, mai in apparecchi diversi nel caso ti venga detto che l’operazione non è andata a buon fine. In questi casi, chiama subito i Carabinieri;
  • non distrarti e non farti distrarre durante il passaggio della carta;
  • tieni da parte le ricevute fino all’arrivo dell’estratto conto;
  • straccia le ricevute prima di cestinarle;
  • non conservare mai il Pin insieme alla carta.

In caso di commercio elettronico:

  • acquista online solo sui siti ad alto standard di sicurezza, protetti dai sistemi di sicurezza internazionali: SSL (Secure Socket Layer) e SET (Secure Electronic Transaction) riconoscibili dalla certificazione e dal lucchetto che appaiono sulla schermata. Questi siti garantiscono la trasmissione sicura dei dati, che vengono crittografati e non possono essere decifrati dagli hackers (almeno in teoria);
  • trasmetti i tuoi dati economici solamente sono rispettate le condizioni di sicurezza e comunque non comunicare mai i dati della tua carta, o altri dati riservati, tramite e-mail;
  • verifica che il venditore sia un esercizio reale e non solo virtuale e che siano indicati tutti i dati significativi dello stesso compreso l’indirizzo. In particolare, prendi nota dei dati del venditore e cioè il nome dell’azienda e l’indirizzo geografico della sede sociale, delle condizioni generali di vendita, delle modalità per esercitare il diritto di recesso e della descrizione dei singoli beni o servizi venduti;
  • nei casi dubbi invia un messaggio e-mail all’azienda intestataria del sito per ottenere maggiori garanzie circa l’affidabilità della stessa;
  • prendi sempre nota dell’indirizzo del sito presso il quale si è effettuato l’acquisto di servizi;
  • poni particolare attenzione alle condizioni di pagamento del servizio per non cadere in una sottoscrizione inconsapevole di un abbonamento con ripetuti addebiti mensili;
  • diffida di offerte incredibilmente vantaggiose che spesso celano spiacevoli sorprese;
  • in caso di acquisti frequenti in Rete, puoi dotarti di un lettore esterno della carta: in questo modo, i dati non viaggiano su Internet. Alcuni istituti bancari mettono a disposizione una carta di credito virtuale che utilizza un codice differente per ogni acquisto come se ogni volta si utilizzasse una carta di credito differente in merito ad ogni specifica transazione. Un altro metodo alternativo di pagamento è il denaro elettronico tramite i pagamenti cosiddetti E-cash che possono essere adottati scaricando direttamente dalla Rete il software necessario ed aprendo un conto virtuale presso le banche abilitate online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *