Allerta bollette automatiche: pazzesco, ecco cosa è successo

Allerta bollette per alcuni clienti di una famosa compagnia telefonica italiana. Così come viene scritto da Economia-oggi.it infatti un utente si sarebbe visto recapitare una multa di 900 euro all’improvviso. Andiamo a vedere insieme cosa è successo, siamo riusciti a metterci in contatto con lo sfortunato protagonista di questo episodio.

“Come già raccontato anche ad altri siti il mio è uno di quegli episodi che possono capitare raramente ma purtroppo capitano”. Così ha iniziato la sua storia Luca, il ragazzo che si è visto recapitare la multa senza un preciso motivo. Aveva attivato due anni fa un’offerta molto conosciuta con una compagnia telefonica che gli permetteva di avere sia uno smartphone di ultima generazione che messaggi, chiamate ed internet.

Dopo un anno la situazione era perfetta perchè come da contratto aveva anche sostituito il proprio smartphone con quello successivo. Il problema nasce quasi a metà del secondo anno. “La mia carta di credito è scaduta a Settembre 2020 e per questo motivo mi sono recato al centro assistenza della mia città, Cefalù, per risolvere la situazione”.

Il campanello d’allarme era stato un addebito di 820 euro di qualche giorno prima. “Grazie all’aiuto del centro assistenza sono riuscito a riavere indietro i miei soldi e cambiare la carta di credito“. Tutto sembrava risolto ma il problema non era ancora nemmeno arrivato. Dopo quattro mesi infatti l’utente era tranquillo che tutto si fosse risolto ma il 28 Dicembre riceve un nuovo addebito di 820 euro e si reca, il giorno dopo, presso il solito centro assistenza.

Dopo aver contattato telefonicamente l’assistenza della compagnia telefonica gli dicono che aveva delle fatture non saldate e quindi il contratto era stato annullato. “Non capivo, quattro mesi fa avevo cambiato la carta di credito e nessuno mi aveva detto vi fossero altri insoluti“.

Per farla breve è passato un altro mese ed il cliente sta ancora attendendo le modalità di pagamento per non vedersi sospesa la sim e quindi perdere il proprio numero. “Ho deciso di effettuare il pagamento per non finire all’interno di una black list. Come mi hanno detto dal centro assistenza infatti devo intanto pagare e poi provvedere a parlare con qualche avvocato per provare a risolvere la situazione”.

Purtroppo è un avvenimento che capita molto spesso. Gli operatori telefonici possono di punto in bianco sospendere i contratti appigliandosi a dei cavilli inseriti proprio per far questo. Il nostro consiglio è quello di controllare sempre nei minimi dettagli ogni singolo contratto che ci apprestiamo a firmare. In questa maniera potremo riuscire, senza problemi, a non inciampare in situazioni sgradevoli come questa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *