Allerta bollette telefoniche: ecco cosa sta succedendo

Allerta bollette telefoniche – Continuiamo anche oggi a parlare di utenze ed andiamo a vedere cosa può accadere nel caso in cui i nostri pagamenti siano automatici. Il problema infatti nasce nel momento in cui cerchiamo di fare una qualsiasi offerta con un gestore telefonico. Molto spesso è richiesta la carta di credito e per questo motivo bisognerà stare molto attenti anche al tipo di contratto che andremo a firmare.

Nella maggior parte dei casi, infatti, per poter attivare una nuova offerta telefonica avremo necessariamente bisogno di una carta di credito perchè altrimenti il pagamento non può essere automatizzato. I vari fornitori infatti ormai si appoggiano molto raramente ai bonifici o addirittura, come avveniva prima, ai bollettini postali.

Sempre più frequentemente infatti viene chiesta assolutamente una carta di credito per poter attivare qualsiasi tipologia di offerta di telefonia. Ma ciò che comunque può accadere è sempre particolare. Infatti, così come racconta Economia Oggi può succedere che la carta di credito scade. E’ accaduto a Luca, che si è visto arrivare una multa di ben 960 euro da saldare.

Il suo numero di cellulare sarebbe stato addirittura chiuso nel caso in cui non avesse pagato questa cifra. Il problema però nasce dal fatto che le compagnie telefoniche molto spesso ci giocano su questa cosa. Infatti Luca ha sottolineato che la sua carta era scaduta a Settembre 2020 e si era recato presso l’agenzia per poter effettuare la variazione. Nonostante dalla compagnia telefonica gli avessero detto che era tutto ok, si è visto cancellato il contratto dopo circa due mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *