Bonus studenti INPS: ecco chi può richiederlo

Bonus studenti INPS: di cosa si tratta? Se vuoi sapere qualcosa di più in merito, nelle prossime righe di questo articolo puoi trovare diverse specifiche.

Bonus INPS per studenti: di cosa si tratta?

Quando si parla di bonus studenti INPS, si inquadra un contributo che ammonta a massimo 2000 euro e che viene riconosciuto dall’ente previdenziale agli studenti universitari come sostegno alle spese universitarie.

Un aspetto che è fondamentale sottolineare relativamente a questo bonus riguarda il fatto che, come sottolineato dall’Ente stesso nell’ambito di una nota, si tratta del bando di concorso “‘Borse di studio per corsi di laurea e corsi universitari di specializzazione post lauream”. Quest’ultimo è riservato ai figli – ma anche agli orfani e agli equiparati – dei dipendenti e dei pensionati iscritti ai seguenti fondi:

  • Fondo Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali
  •  Fondo gestione Assistenza Magistrale
  • Fondo ex Ipost

Requisiti

Ecco i requisiti necessari per richiedere l’accesso al bonus studenti INPS:

  • Età anagrafica di 32 anni al momento della scadenza del bando.
  • Non aver usufruito di altre agevolazioni economiche fornite dall’INPS, dalle Regioni o dallo Stato nell’anno accademico 2018/2019. In questo caso, è necessario specificare un altro requisito, ossia l’ammontare dei sostegni sopra ricordati, che non deve superare il 50% dell’importo del bonus.
  • Non risultare vincitori del bando INPS per Collegi Universitari nell’anno accademico 2018/2019.

Si potrebbe andare avanti ancora molto con l’elenco dei requisiti necessari all’accesso al bonus. In questo novero va considerato anche il fatto di non essere ripetenti o fuori corso per l’anno accademico 2018/2019. Fondamentale è anche, sempre sulla base delle indicazioni dell’anno accademico per cui si concorre, aver sostenuto tutti gli esami e aver conseguito tutti i crediti.

Requisito per l’accesso al bonus è anche la media ponderata minima degli esami, che non deve essere inferiore a 24/30. In merito agli esami, è necessario ricordare che, quando si parla di quelli sostenuti presso atenei esteri che esprimono i voti in trentesimi, gli aspiranti studenti sono tenuti a inserire i riferimenti tenendo invece conto di questa numerazione.

Nel caso in cui si dovesse richiedere il bonus per il medesimo anno accademico di conseguimento della laurea, il requisito minimo per quanto riguarda il voto è pari a 88/110.

Presentazione della domanda: come farlo ed entro che limiti

Per presentare la domanda di accesso al bonus studenti INPS è necessario essere riconosciuti dall’ente come richiedenti la prestazione. Per iscriversi alla banca dati in questione è necessario scaricare un modulo ad hoc, accessibile tramite il sito INPS previo inserimento della dicitura “AS150”.

Una volta finalizzata l’iscrizione, si può presentare la domanda esclusivamente per via telematica. Gli aspiranti beneficiari hanno tempo fino alle 12 del 1° marzo 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *