Reddito di cittadinanza: nuove modalità per accedere?

Anche per il 2021 è stato prorogato Reddito di Cittadinanza, operativo dal 2019, concretizzata in un supporto mensile per le persone che vivono sotto la soglia di povertà, e che può variare a seconda della situazione abitativa e da quella relativa alla situazione familiare.
Anche quest’anno continuerà a venire erogato a due tipologie di cittadini, per i sopracitati che vivono sotto la soglia della povertà e per le famiglie con componenti over 67 o con disabili gravi, che si trasforma in pensione minima di cittadinanza se i componenti del nucleo familiare superano tutti i 67 anni d’età.

Reddito di Cittadinanza 2021

Chi già percepiva il RdC nel 2020 potrà continuare a farlo a patto di aver mantenuto i requisiti, condizione dimostarbile attraverso la presentazione dell’ISEE entro il 31 gennaio, e nel caso in cui non venisse presentata entro il 31 gennaio 2021, il sussidio viene sospeso: riprenderà nel momento in cui viene presentata una nuova dichiarazione elaborata dall’Inps.

Ricordiamo i requisiti per ottenere il Reddito che sono i seguenti:

  • essere cittadini italiani e risiedere in Italia da almeno 10 anni di cui gli ultimi 2 in via continuativa
  • avere un reddito ISEE inferiore a 9360 euro l’anno
  • avere un patrimonio immobiliare, con l’esclusione della prima casa, che non sia superiore ai 30mila euro
  • avere un patrimonio finanziario che non superi i 6mila euro (tale importo può essere incrementato in base al numero dei componenti del nucleo familiare)
  • avere un reddito familiare che non superi i 6000 euro moltiplicato per la scale di equivalenza. Se la famiglia abita in una casa in affitto questa soglia è elevata a 9360 euro.

Come richiederlo?

Nel corso di questi ultimi mesi sono aumentate le tipologie di richieste del Reddito di Cittadinanza: è possibile presentare tutta la documentazione attraverso il portale ufficiale, presso uno dei tanti Caf/Patronato presenti sul territorio nazionale, presso le Poste Italiane, compilando un apposito modulo ed anche attraverso il portale dell’INPS.
Per fare la richiesta tramite INPS oppure attraverso il Portale è necessario avere lo Spid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *