Allerta Conto Corrente: ecco perchè pagherai più tasse

Per alcuni titolari di conto corrente, si parlerà a breve della necessità di pagare di più. No, non si parla di una patrimoniale, ma di una stangata legata ai prelievi al Bancomat. Se ti stai facendo domande in merito, nelle prossime righe di questo articolo puoi trovare tante informazioni in merito.

Nuova stangata sul conto corrente: ecco chi pagherà di più

Quando si parla della nuova stangata che potrebbe colpire i conti correnti, si inquadra, come già detto, un onere legato ai prelievi dal Bancomat. Devono quindi stare attenti coloro i quali hanno l’abitudine di recarsi spesso agli sportelli ATM per ritirare denaro contante.

Per capire la genesi della riforma che potrebbe arrivare, è il caso di ricordare che, nell’anno che ci siamo appena lasciati alle spalle, è iniziata un’operazione istituzionale mai visto finalizzata a incentivare l’uso dei pagamenti elettronici. Per rendersene conto, basta ricordare il cashback di Stato, ma anche la lotteria degli scontrini.

Adesso, ci sarebbe il progetto di riformare le commissioni sui prelievi dagli sportelli ATM. Come cambierebbero le cose? Per rispondere a questa domanda, è necessario sottolineare che, per come stanno oggi le cose, gli utenti che prelevano al Bancomat ogni volta che si recano a ritirare il contante hanno fin da subito la consapevolezza di quello che andranno a spendere in commmissioni.

Sono diverse le situazioni a cui si può fare riferimento: si può parlare di commissioni annullate nei casi in cui si preleva una determinata cifra, ma anche di una cifra più bassa nelle situazioni in cui, invece, si preleva da uno sportello della medesima banca dove si ha il conto.

Con la nuova riforma, invece, le commissioni verrebbero definite al momento del prelievo, rendendo, di fatto, impossibile per l’utente finale fare una previsione di spesa. A detta di molti, questa novità porterebbe una discriminazione tra i proprietari di carte di credito e Bancomat, che correrebbero il rischio di vedere disincentivato il prelievo da sportelli differenti rispetto a quelli della banca dove hanno il conto corrente.

Concludiamo rammentando che, in merito a questo possibile cambiamento, è intervenuta l’Antitrust con lo scopo di verificare le ripercussioni sulla concorrenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *