Hai i due euro del Belgio? Incredibile, ecco quanto valgono

Il Belgio viene considerato uno dei paesi fondatori dal punto d ivista concettuale dell’Unione Europea, e non è un caso che il piccolo ma potente stato sia stato uno dei primi in assoluto ad adottare l’Euro nel 2002, che ha preso il posto del Franco belga.

A differenza di altri paesi europei, il Belgio pur avendo coniato un numero decisamente alto di 2 euro commemorativi, ha sviluppato tre serie distinte di questa moneta definibili “comuni”, anche se alcuni esemplari riescono a raggiungere cifre interessanti se in buono/ottimo stato.

2 euro Belgio

Tutte le monete coniate in Belgio che fanno parte della prima serie hanno il profilo di Re Alberto II sul dritto, ed anche le prime edizioni delle monete da 2 euro non fanno eccezione. Nonostante la circolazione sia iniziata il 1° gennaio 2002, le monete hanno iniziato ad essere realizzate nel 1999: proprio i 2 euro coniati in quell’anno, così come nel 2001 sono i più rari e quindi più preziosi, visto che possono arrivare a valere 35 € per l’esemplare del 99 e 20 € per quella del 2001.
Sensibilmente minore il valore degli esemplari realizzati nel 2013, 2014 e 2018, che comunque non superano i 20 € se in condizioni eccellenti.

2 euro commemorativi

Nel 2014 il Belgio ha creato svariate monete commemorative da 2 euro, sensibilmente più rare rispetto alle altre: queste possono avere un valore che si aggira tra i 15 ed i 18 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *