Perchè la Postepay si blocca? Ecco la risposta

Perché la Postepay si blocca? Sono tantissime le persone che si fanno questa domanda e la cosa non deve destare sorpresa. Il motivo è molto semplice: stiamo parlando di uno dei metodi di pagamento più popolari in assoluto. Come sopra specificato, capita spesso di ricevere messaggi che parlano di un suo blocco. Come muoversi in questi casi? Nelle prossime righe di questo articolo, abbiamo risposto a questa domanda, mettendo in primo piano alcuni consigli che ti saranno molto utili per proteggere i tuoi soldi.

Postepay bloccata: allerta truffa!

Quando si parla di Postepay bloccata, è necessario chiamare in cause le eventualità in cui… questo blocco non esiste! No, non stiamo impazzendo. Stiamo solo parlando di una truffa che fa riferimento al classico tentativo di phishing, una tipologia di raggiro in cui i criminali, imitando quasi alla perfezione il layout grafico delle mail di un’azienda, cercano di convincere gli utenti a inserire dati sensibili sul conto, in modo da riuscire a svuotarlo.

Per difendersi da questi raggiri, l’arma migliore è indubbiamente l’informazione e il fatto di non dimenticare mai che questi messaggi hanno sempre delle caratteristiche che li smascherano. Si tratta di errori di ortografia, ma anche dell’invio della mail da domini non aziendali.

Nel momento in cui si riceve una mail del genere, è opportuno non cliccare assolutamente su eventuali link presenti e non scaricare allegati. Se possibile, è opportuno avvisare la polizia postale.

Postepay bloccata per PIN errato

Esistono anche casi in cui la Postepay si blocca davvero. Tra questi, rientrano le situazioni in cui si digita per tre volte consecutive il PIN errato. In tali frangenti, la carta risulta inutilizzabile. Come procedere allo sblocco? Contattando il servizio clienti di Poste Italiane ai numeri 800.00.33.22 o 02.82.44.33.33.

Postepay bloccata per anti riciclaggio

Doveroso è il cenno alle situazioni in cui la Postepay viene bloccata per sospetta esecuzione di operazioni che violano le normative antiriciclaggio. In tali situazioni, la cosa da fare è recarsi presso un ufficio postale con lo scopo di reperire i moduli utili alla presentazione del reclamo finalizzato a sbloccare la carta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *