“Non usare questi due euro!”: pazzesco, ecco il valore…

L’Euro è entrato a far parte delle nostre vite dai primi anni 2000, precisamente dal 2002, come buona parte dei paesi dell’Unione Europea, mentre altri stati hanno deciso di adottare la moneta unica successivamente ed in condizioni differenti. In ogni caso, dal punto di vista numismatico, l’Euro è già da anni una più che discreta “miniera d’oro” in termini di valori collezionistici.

2 euro di valore

E’ sicuramente il “taglio” da 2 euro a risultare il più interessante in assoluto, sia per maggior valore nominale, ma anche e sopratutto perchè le numerose monete commemorative, coniate da tutti i paesi che hanno adottato l’Euro, possono arrivare a valere cifre molto importanti. Ecco quelle più ricercate e che assumono il valore più alto in assoluto:

I 2 euro Grace Kelly, coniati dal Principato di Monaco nel 2007 in occasione del 25° anniversario della morte della principessa Grace Kelly sono sicuramente i 2 euro più preziosi in assoluto: realizzati in 20.001 esemplari, in condizioni Fior di Conio valgono oltre 2500 euro.

Il secondo posto se lo aggiudicano i 2 euro realizzati dallo Stato del Vaticano nel 2005 ha celebrato la Giornata Mondiale della Gioventù celebrata a Colonia, in Germania, coniate in 100mila esemplari: in condizioni FdC un esemplare vale oltre 300 euro.

 

In terza posizione, un’altra moneta della Città del Vaticano, questa realizzata per celebrale il 500esimo anniversario dalla fondazione delle Guardie Svizzere, emblema del Vaticano.
Realizzate in 100mila esemplari, in condizioni perfette la valutazione è di 240 €.

In quarta posizione, una moneta di San Marino, realizzata nel 2004 per omaggiare Bartolomeo Borghesi, epigrafista e numismatico. Questa moneta vale 180 €.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *