La moneta da 13 mila euro: ecco quale potresti trovare in casa

Il mondo delle monete rare non smette mai di stupirci ed in questo articolo vediamo un nuovo pezzo di conio che è stato emesso qualche anno fa e che oggi vale oltre 13 mila euro. Il motivo è dovuto al fatto che quando è stata emessa, questa moneta, è stata distribuita in pochi pezzi. Certe monete infatti non vengono emesse in grandi quantità e proprio questo fatto potrebbe essere importante per far aumentare le quotazioni. Per questo motivo in questo articolo andiamo a parlare di una moneta che non è più in uso ma che facilmente potrebbe essere ancora all’interno delle nostre case.

Stiamo parlando di una moneta del Regno d’Italia e potrebbe anche trovarsi in casa vostra. Questa moneta infatti è molto facile che sia stata trasmessa da generazione a generazione. Il valore che vi è stampato sopra è quello da due lire, mentre quello reale di oggi è addirittura sopra i 10 mila euro. In distribuzione furono messe poco più di nove mila pezzi e diverse persone ci hanno contattato in questi giorni dicendo di aver trovato questa moneta in casa loro.

Ma come è fatta questa moneta? Innanzi tutto il pezzo che dobbiamo cercare è stato emesso nel lontano 1861 ed eravamo all’interno del Regno d’Italia. Come già abbiamo detto si tratta di una moneta da 2 Lire e sul fronte abbiamo il viso di Vittorio Emanuele II mentre dall’altro lato il simbolo, appunto, del Regno d’Italia.

Quanto vale la moneta da 2 Lire del Regno d’Italia? Il dato è veramente incredibile. Stiamo parlando probabilmente di una delle monete che vengono pagate di più. Addirittura alcuni collezionisti sarebbero disposti a sborsare ben 13 mila euro per avere questo rarissimo pezzo all’interno delle loro collezioni. Chiaramente dobbiamo essere certi che la nostra moneta rara sia in buone condizioni perchè se così non fosse potrebbe perdere molto valore ed abbassare le quotazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *