Se hai le 500 Lire d’argento diventi ricco: ecco il valore

Un articolo piuttosto insolito quello che pubblichiamo all’interno del nostro sito. Andiamo infatti a parlare delle 500 Lire d’argento. Una delle monete più ricercate in tutta Italia e non solo. Infatti nel corso degli anni la Zecca di Stato, quando veniva appunto utilizzato il vecchio conio, ha emesso diverse versioni di questa moneta e su tutte una ha prevalso anche a livello di valore e quotazioni.

Solitamente però si parla delle 500 Lire bimetalliche, ovvero quelle famose con le caravelle al contrario. In questo caso andiamo a vedere quelle emesse prima del 1982 che erano in un altro materiale: l’argento. Prima di esse vi sono state le 500 Lire di carta delle quali parleremo in uno dei nostri prossimi articoli.

Nello specifico parliamo delle 500 Lire con Dante Alighieri. La loro emissione risale, come abbiamo già detto, intorno alla metà degli anni ’60. Precisamente sono state prodotte nel 1965 per omaggiare il settimo centenario dalla nascita, appunto, di Dante Alighieri. Il loro valore negli anni è incredibilmente aumentato ed il motivo è dato dal fatto che sono esistite alcune monete con la scritta prova.

Così come è successo per altre versioni di altre monete, infatti, anche in questo caso la Zecca di Stato ha distribuito alcune tipologie che contenevano la scritta “prova”. Per questo motivo dunque ha iniziato ad aumentare a dismisura il valore finale. Se dovessi trovarla in casa, infatti, potresti guadagnare addirittura 4000 euro.

Bisogna sempre sottolineare, comunque, che le monete rare mantengono il loro valore solo nel momento in cui si trovano in ottime condizioni. Nel caso in cui, infatti, sulla vostra moneta si possa trovare un graffio o qualsiasi segno esterno allora potrebbe non valere più tanto quanto detto all’interno di questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *