Valore dell’oro: il dato è incredibile

Comprare e, soprattutto, vendere oro è un buon metodo conosciuto e utilizzato da secoli per assicurarsi un fondo di emergenza. Chi ha dell’oro in casa e cerca di ricavarci qualcosa si trova, oggi come oggi, si trova però a dover scegliere tra una miriade di possibilità. Il valore dell’oro, poi, è in continua variazione e non è facile capire quando è il momento più adatto per vendere e comprare. In ogni caso, la cosa migliore da fare è quella di non crearsi aspettative eccessive in quanto non sempre le valutazioni che possiamo reperire online coincidono poi con quelle fatte in un negozio specializzato. Ma vediamo nel dettaglio come fare per capire qual è la valutazione corretta dell’oro e come gestire al meglio la compravendita di questo prezioso materiale.

Come vendere l’oro in un negozio specializzato?

Una delle primissime regole da tenere bene a mente è che non è tutto oro quello che luccica, restando in tema! Quando infatti ci capita di vedere delle allettanti pubblicità e offerte di negozi che vendono e comprano oro a prezzi vantaggiosissimi, dovremmo per prima cosa chiederci qual è il loro guadagno e quindi in che misura sia realistica la loro offerta. Niente ci impedisce comunque di verificare di persona le condizioni proposte, ma generalmente è davvero arduo trovare una buona offerta tra le migliaia pubblicizzate, sia online che sui giornali o in televisione. Questo perché, ovviamente, sul prezzo cui il negoziante acquista il vostro oro usato, dovrà esserci un margine di guadagno nel momento in cui lo andrà a rivendere. Tra l’altro, forse non tutti sanno che oltre ai classici negozi di “compro oro”, esistono anche i cosiddetti banchi metalli preziosi. Questo tipo di attività, a differenza dei classici “compro oro”, sono infatti in possesso di una specifica e particolare autorizzazione, che viene rilasciata esclusivamente dalla Banca d’Italia. Attraverso questa autorizzazione questi esercizi sono abilitati alla compravendita di oro e di altri metalli e pietre preziose garantendo professionalità e serietà.

Quali sono gli accorgimenti per vendere l’oro in sicurezza?

Ci sono poi degli specifici accorgimenti che possono fare la differenza quando si vende il proprio oro usato. Per esempio, è buona norma e consuetudine pesare l’oro a casa con una bilancia quanto più possibile sensibile e affidabile prima di recarsi in negozio. Anche il negoziante peserà il vostro oro, e a quel punto potrete facilmente confrontare l’eventuale differenza di peso rilevata. È inoltre importante che l’atto della pesatura sia fatto davanti agli occhi del cliente, per garantire trasparenza e affidabilità. Per ogni operazione che andrete poi eventualmente a concludere in negozio (o nel banco metalli preziosi), fatevi sempre rilasciare una attestazione che riporti tutti i dettagli della compravendita. In questo documento è importante che siano presenti il vostro codice fiscale e una copia del documento di identità.

Quanto costa l’oro e come si paga?

In generale, la legge 201 del 2011 dispone che il trasferimento di denaro al di sopra dei 500 euro non può essere effettuato in contati. Per questo motivo, anche per quanto riguarda la compravendita di oro, diffidate di chi vi propone pagamenti in contanti sopra questa cifra. Infine, nella valutazione del vostro oro, tenete sempre conto che esistono diversi gradi di purezza che ne determinano il valore. Per una valutazione corretta e affidabile fate sempre affidamento a quanto riportato nella Borsa di Londra (che viene aggiornata due volte al giorno).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *