“Il prezzo dell’oro arriverà a…”: ecco la previsione che sconvolge tutti

A lungo considerato il re dei metalli preziosil’oro è un elemento chimico tra i più influenti della storia umana, ancora radicalmente presente ed importante nelle economie odierne.

Si tratta con tutta probabilità del primo metallo sottoposto a lavorazione da parte delle antiche civiltà, prima del rame e del ferro. Rispetto a questi, l’oro è stato immediatamente apprezzato per lo sviluppo di utensili meno “pratici” ma dall’alto valore ornamentale e sopratutto commerciale, ma anche pratico.

Proprietà

E’ il più duttile dei metalli presenti in natura, così tenero da richiedere un processo di lavorazione atto a “legarlo” ad altri metalli per essere utilizzato. Considerato metallo di transizione, essendo considerato scarsamente reattivo, è anche uno dei migliori conduttori di energia, per questo motivo utilizzato con successo anche nell’ambito dell’ingegneria di precisione.

La duttilità, la difficile replicabilità, oltre che la capacità di perdere molto difficilmente la lucentezza ha permesso di fondare intere economie sulla gestione di questo metallo, utilizzato da millenni sia per la creazione di monete, monili, gioielli e qualsiasi forma di oggetti preziosi.

“Il prezzo dell’oro arriverà a…”: ecco la previsione che sconvolge tutti

Dopo aver condizionato per secoli la storia a più riprese, basti pensare alle esplorazioni oltreoceano e le “corse all’oro”, il biondo metallo continua ad essere estremamente importante per le economie, condizionando ad esempio la borsa di valori. Investire sull’oro appare sempre come un’eccellente opportunità di investimento, sopratutto in contesti di crisi come quello attuale, condizionato dal conflitto in Ucraina, che ha portato ad un rialzo importante della quotazione, che ha superato i 1,915 dollari l’oncia (l’unità di misura più diffusa dell’oro, pari a 28,3495 grammi).

Essendo condizionato dagli eventi politici e sociali, anche l’andamento dell’oro da qui a un anno è difficile da definire: i più ottimisti auspicano un rialzo fino ad oltre 2000 dollari l’oncia, in un’ottica di crisi delle criptovalute, mentre i più pessimisti considerano il rialzo attuale un fuoco di paglia, pronosticando addirittura un ribasso fino a 1600 dollari.