Libretti postali, su quali e quando scattano i controlli? Attenzione

I libretti postali sono un popolarissimo strumento che permette di risparmiare e gestire il proprio denaro senza per forza “passare” attraverso strumenti bancari analoghi. Esistono da circa 150 anni e, assieme ai libretti di risparmio/buoni fruttiferi sempre gestiti da Poste Italiane garantiscono un certo grado di affidabilità essendo controllati ed amministrati dalla Cassa di Depositi e Prestiti, e garantiti dallo stato Italiano.  Inoltre, restituiscono gli interessi eventualmente maturati solo in caso di rimborso anticipato o a scadenza.

Non presentano costi di apertura e gestione ed oggi esistono in 3 varianti principali, quello Ordinario, lo Smart e quello specifico per Minorenni.

Libretti postali, su quali e quando scattano i controlli? Attenzione

Con l’affermarsi di strumenti di “risparmio” come le carte conto, i Libretti Postali risultano meno utilizzati rispetto al passato ma comunque estremamente diffusi visto che costituiscono un’alternativa economica al conto corrente, utili anche per l’accredito della pensione o stipendio.

Trattandosi di strumenti economici a tutti gli effetti quindi, anche la loro gestione viene tenuta sotto controllo da parte degli strumenti dello Stato. Quindi i limiti di spesa e legati al contante si applicano anche per i libretti postali: quelli di prelievo risultano essere ad esempio di 600 euro al giorno.

Il governo Draghi in particolare ha dichiarato “guerra” al riciclaggio di denaro ed a qualsiasi forma di “movimento” che faccia presagire o quantomeno sospettare azioni relative al riciclaggio già citato. Attraverso l’Agenzia delle Entrate lo stato infatti vaglia irregolarità tra ricavi e spese dichiarati sopratutto se tra i due parametri risulti esserci una differenza di almeno il 20% o superiore. Dal punto di vista dello stato, i libretti postali infatti hanno funzione analoga, almeno dal punto di vista pratico, dei conti correnti, buoni fruttiferi e qualsiasi altra forma di strumento di risparmio.

Gli accertamenti fiscali fanno quindi parte del sistema economico italiano e condizionano anche la funzione dei libretti.

libretti postali controlli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.