Ecco chi si troverà bollette più alte: “da non credere”

Dopo due anni di pandemia, il 2022 non è stato finora “meno gentile” di quelli passati, dal punto di vista degli eventi problematici: alcuni meno prevedibili in quanto a dinamiche (come la guerra in Ucraina), altre decisamente auspicabili come la crisi energetica, tematica che è comunque fortemente condizionata dagli eventi socio-politici. In questo contesto, che inevitabilmente “tocca” praticamente ogni forma di cittadino europeo, la tematica relativa alle bollette alte è sempre molto attuale.

Ecco ci si troverà bollette più alte: “da non credere”

A partire dal termine del 2021 l’ente ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ha segnalato importanti rincari relativi alle fatturazioni di energia come gas e luce, in tutto il paese, che ha portato a nuove problematiche da gestire anche da parte del governo. Infatti le bollette per molti italiani hanno subito aumenti anche superiori al 50 %, ben prima dell’inizio della crisi in Europa.

La risposta dell’esecutivo non si è fatta attendere: è stato ripristinato e modificato il già esistente Bonus Bollette, ossia una forma di “bonus” per i cittadini con ISEE non superiore a 8.265 euro che in modo automatico, non hanno di fatto subito i già citati rincari. Con lo svilupparsi del conflitto in Ucraina la soglia ISEE è stata aumentata a  12.000 euro (mentre per i nuclei familiari con almeno 4 figli a carico il limite è di 20.000 euro). Anche i titolari di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza hanno il diritto a questa forma di agevolazione che viene calcolata in automatico, semplicemente facendo richiesta dell’ISEE. Questo bonus resterà attivo per tutto il 2022.

Per fronteggiare i prossimi mesi l’esecutivo ha anche ridotto l’IVA sulle utenze ed in generale per il secondo semestre del 2022 sono previste bollette meno “pesanti” proprio in vista dei quasi 30 milioni di utenze domestiche, circa il 10 % in meno rispetto ai primi 3 mesi dell’anno.

pagare bollette bollette aprile alte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.