“Mi sono arricchito grazie all’argento 800”: ecco la vera storia

Poche risorse “mettono d’accordo” ogni nazione e contesto come i metalli preziosi, che assieme all’onnipresente petrolio (denominato spesso “oro nero”), costituiscono una ristretta tipologia di risorse materiali largamente utilizzate nell’ambito economico, sia dal punto di vista commerciale che puramente “finanziaria”. I metalli preziosi fanno parte di un’altra categoria, praticamente sovrapponibile, ossia quella dei metalli nobili, di cui anche l’argento fa parte.

Concettualmente si tratta del metallo “numero 2” in termini di valore economico e concettuale, e tra i metalli nobili è quello “meno raro” ma non per questo meno importante. L’argento infatti ha trovato numerosissime applicazioni, al punto che al giorno d’oggi pur avendo perso parte del valore finanziario, risulta essere molto utilizzato anche in ambiti  molto differenti da quello puramente economico. Le doti dell’argento infatti sono numerose, alcune addirittura uniche: è il metallo solido più lucente in natura, uno dei più duttili e resistenti agli agenti atmosferici, oltre ad essere un eccellente conduttore di elettricità, superiore al rame (che però è più economico).

“Mi sono arricchito grazie all’argento 800”: ecco la vera storia

Nessuno utilizza argento puro, in quanto troppo duttile e “delicato” per qualsiasi forma di applicazione: da millenni si fa ricorso alle leghe, ossia “mix” di metallo nobile puro e un’altra forma di metallo meno “nobile”, solitamente il rame. La percentuale di purezza determina il valore ma anche l’utilizzo: l’argento 800 è così soprannominato perchè è costituito da 800 parti di metallo puro su 1000. E’ largamente utilizzato per la creazione di pezzi di argenteria di medie e grandi dimensioni, ma anche per applicazioni industriali.

Alcuni sono riusciti ad arricchirsi con i cosiddetti “rottami d’argento”, che costituiscono una buona parte del metallo usato in questione: il valore non è paragonabile a quello dell’oro, ma è comunque interessante ed i Compro Oro solitamente acquistano di buon grado anche l’argento 800, che ad oggi è valutato intorno ai 390 euro al chilo.

argento 800