Bollette luce e gas: ecco quanto pagheremo. “E’ vergognoso”

Il contesto “bollette” è inevitabilmente molto “caldo” e non solo perchè ci troviamo nella bella stagione e si è ritornati a parlare di condizionatori e simili: la politica e l’economia non può che prescindere dalla disponibilità delle forniture energetiche che necessitano di risorse come gas naturale e petrolio, risorse che inevitabilmente causano accordi e trattati commerciali, ma che hanno anche la funzione di  “arma” per i conflitti eeee attriti politici. E’ inevitabile che un contesto moderno necessiti di queste risorse. In tal senso il 2022 verrà ricordato come l’anno degli aumenti in bolletta, per molti solo un “preludio” dei periodi di crisi che sembrano appena iniziati.

Crisi energetica

Questo perchè già da prima dello scoppio della guerra in Ucraina l’importo legato ai consumi delle bollette è iniziato ad aumentare in modo importante, a causa  sopratutto del “ritorno ai consumi” dopo i due anni di pandemia, contraddistinti da una minor richiesta di energia e quindi costi minori. Nella prima parte del 2022 infatti sono stati calcolati preventivamente dei rincari molto importanti (tra il 40 ed il 50 %), causati anche dalla cosiddetta transazione ecologica, che prevede un naturale processo di transizione tra le fonti più inquinanti di energia a quelle maggiormente sostenibili. Il Decreto Aiuti ha formalizzato tra le altre cose il Bonus Bollette, una forma di sconto “automatico” sviluppato dal  governo Draghi per bloccare l’importo delle fatture per i nuclei familiari fino a 12 mila euro (o 20 mila euro nel caso di nuclei familiari “numerosi”, ossia con almeeno 4 figli a carico).

Bollette luce e gas: ecco quanto pagheremo. “E’ vergognoso”

Questa forma è stata prorogata per tutto il 2022, ma chi è “al di fuori” dell’importo ISEE sopracitato (per ottenere il bonus è necessario presentare proprio la richiesta ISEE), dovrà comunque affrontare una dose di rincari non indifferente, pari ad almeno il 25 % rispetto allo stesso periodo del 2021. Il governo dovrà prodigarsi ulteriormente nel prossimo futuro.

bollette