Libretti postali che valgono una fortuna: ecco quali sono

I soldi rappresentano una delle preoccupazioni “basilari” per la totalità degli esseri umani fin dalla loro concezione: non solo  “accumularli”, ma anche “metterli da parte” rappresenta da sempre un problema che è stato risolto attraverso vari strumenti come gli istituti bancari. A lungo le banche sono state appannaggio di una percentuale ridotta della popolazione, almeno fino al 20° secolo. Oggi infatti praticamente chiunque può avere accesso ad un conto oppure ad una forma di libretto di risparmio. I libretti postali costituiscono ancora oggi una delle varianti più apprezzate e diffuse, che in alcuni casi possono rivelarsi anche interessanti per guadagnare.

Risparmio postale

Formalmente non sono differenti dal punto di vista tecnico a qualsiasi forma di libretto di risparmio/buono fruttifero (strumento questo messo a disposizione sempre da Poste Italiane), ma hanno avuto un successo importante a causa della loro facilità di utilizzo e ai costi particolarmente ridotti, in molti casi azzerati. I libretti postali permettono infatti di “conservare denaro” in maniera molto semplice e intuitiva. Sono dotati di IBAN, permettendo così di poterli sfruttare per ricevere qualsiasi forma di bonifico ma anche stipendio e pensione.

Libretti postali che valgono una fortuna: ecco quali sono

Come possono essere usati per guadagnare? Non “direttamente”, ma facendo attenzione ai libretti postali dormienti, uno status che contraddistingue ogni anno molti libretti che sono stati dimenticati e non utilizzati per oltre 10 anni. Questi, se hanno almeno 100 euro come saldo effettivo, vanno incontro ad una dismissione se non opportunamente “movimentati” prima della data di scadenza, che oramai è prossima: dopo il 21 giugno 2022 infatti tutti i libretti dormienti saranno inevitabilmente chiusi e il denaro associato verrà spostato come da accordi, su un fondo CONSAP. Se conosciamo qualcuno che magari lo ha dimenticato, è una buona occasione per guadagnare! La lista dei libretti dormienti è raggiungibile presso questo indirizzo.

Anche dopo che sono stati chiusi, i fondi presenti originariamente sul libretto possono essere comunque ottenuti nuovamente contattando il già citato fondo CONSAP.

Libretti postali