Se ti arrivano queste bollette non pagarle mai: ecco perché

Le bollette rappresentano una vera “spina nel fianco” per milioni di italiani che solitamente hanno un rapporto a dir poco “complicato” verso le fatture legate a beni e servizi. Le più importanti sono ovviamente costituite dalle forniture di beni e servizi, che, manco a dirlo, sono sviluppati da risorse che nella maggior parte d’Europa non sono presenti in quantità sufficienti. La questione energetica rappresenta un problema conosciuto, che ha avuto influenze anche sui rapporti politici tra nazioni, come oramai risulta evidente anche dal contesto attuale. Le bollette quindi non sono qualcosa di “fisso” e immutato, ma sono influenzate anche solo banalmente dalla maggior richiesta e minore disponibilità di risorse come petrolio e gas naturale.

Se ti arrivano queste bollette non pagarle mai: ecco perché

Alle bollette “non si sfugge” ma esistono casi particolari in cui non è necessario pagare le bollette che ci vengono inviate. Nella maggior parte dei casi il mancato pagamento fa “scatenare” una serie di fenomeni piuttosto conosciuti, uno su tutti il distacco della fornitura, seguito anche da altre “penalizzazioni”. Le aziende fornitrici comunque non mantengono questo “diritto di richiedere” i mancati pagamenti a tempo indeterminato, ma devono sottostare alle cosiddette tempistiche di prescrizione.

Dal punto di vista legale la prescrizione è in buona sostanza la “scadenza” definita dallo stato che si applica alle  fatture a partire dalla data di emissione. Oltre questa scadenza, il fornitore perde i diritti di “richiesta” dei pagamenti, rendendo di fatto le fatture in questione. I termini sono applicati in maniera diversa a seconda delle forniture e dalla data di emissione:

Luce

Tutte le bollette della luce emesse fino al 2 marzo 2018, hanno una prescrizione di 5 anni, quelle emesse dal 3 marzo 2018 in poi, la prescrizione è di 2 anni.

Gas

Quelle del gas emesse fino al 1° gennaio 2019 si prescrivono ancora oggi in 5 anni, a partire dal 2 gennaio 2019 in poi si prescrivono in 2 anni.

Acqua

Le bollette dell’acqua emesse fino al 1° gennaio 2020 si prescrivono ancora oggi in 5 anni, quelle emesse dal 2 gennaio 2020 in poi si prescrivono in 2 anni.

bollette non pagare luce e gas maggio