Se ti arrivano queste bollette non pagarle mai: nessuno lo dice

Il tema bollette è sempre decisamente “caldo” e non solo perchè ci troviamo in estate, e tendenzialmente si torna a parlare di condizionatori: il 2022 infatti è iniziato sotto l’ombra dei rincari, che a causa di una cospicua richiesta in aumento delle risorse principali come petrolio e gas naturale, sopratutto dopo due anni costellati dal Covid. A tutto questo va ad aggiungersi il contesto socio-politico che ha iniziato a farsi “bollente” a partire dalla scorsa primavera, e che è scaturito nel conflitto in Ucraina che tutt’ora imperversa. In questo scenario le bollette hanno rappresentato fonte di grande attenzione da parte del governo, che ha sviluppato diverse forme di agevolazione. Siamo infatti abituati a percepire le bollette come qualcosa di “inevitabile”, ma quand’è che non vanno pagate?

Se ti arrivano queste bollette non pagarle mai: nessuno lo dice

Le bollette costituiscono la fatturazione di un determinato contesto temporale nel quale si è fruito di un bene o un servizio. Per forza di cose le più “chiacchierate” sono quelle legate ad elettricità, acqua e gas, e da diversi anni tutte le fatture presentano un gran numero di informazioni e scadenze. In particolare, una bolletta che fa riferimento ad una fornitura risalente a diversi anni prima può non essere pagata in alcune condizioni, a causa della prescrizione, ossia il termine ultimo fornito al fornitore per chiedere legalmente il pagamento di una fattura.

Nello specifico i termini sono i seguenti:

  •  Dal 1° marzo 2018 la prescrizione si applica a partire in due anni dal periodo di riferimento per l’energia elettrica, in cinque anni se precedenti;
  •  Dal 1° gennaio 2019 la prescrizione si applica a partire in due anni dal periodo di riferimento per le bollette del gas, in cinque anni se scadute prima;
  •  Dal 1° gennaio 2020 la prescrizione si applica a partire in due anni dal periodo di riferimento per le bollette dell’acqua, cinque anni se precedenti.

Per le bollette del telefono la prescrizione è di 5 anni, per le fatture del canone Rai resta di 10 anni.

bollette