Se ti arrivano queste bollette non pagarle: ecco cosa rischi

Nella vita impariamo fin dalla gioventù che alcune cose sono praticamente obbligatorie e sempre presenti, e tra queste ci sono sicuramente le bollette, ossia il nome comune delle forniture legate a energia e servizi di varia natura, di cui non possiamo fare a meno. Si tratta di qualcosa di fondamentale per ogni forma di cittadino, sia privato che imprenditore. Questo perchè tutti utilizzano l’energia, e non è un caso che la fruizione delle risorse adibite al loro sviluppo sono così importanti, come abbiamo già osservato in merito al Bonus Bollette.

Inevitabilità…o quasi

Anche se rappresentano qualcosa di “inevitabile”, e così sono percepite, alcune bollette non vanno pagate, anche se può sembrare strano: non si tratta infatti di qualcosa “indiscutibile” ma opportunamente regolarizzate e tassate da normative sempre in evoluzione. Questo significa che è opportuno tenersi aggiornati, ad esempio in merito alle date legate alla prescrizione, che costituisce uno dei motivi che può portare a non dover pagare una fattura.

Se ti arrivano queste bollette non pagarle: ecco cosa rischi

Infatti ogni bolletta ha una sorta di scadenza, legata alla tipologia di fornitura e a quanto è stata emessa. Ciò significa che ogni bolletta che ha superato questo termine non va pagata, anche se il fornitore potrebbe comunque richiedere di saldarla. Da alcuni anni i termini di prescrizione sono stati modificati, e si applicano in maniera diversa a partire da una data specifica:

  • Le bollette della luce emesse fino al 2 marzo 2018, hanno una data di prescrizione di 5 anni, mentre dal 3 marzo 2018 in poi, la prescrizione è di 2 anni.
  • Le  bollette del gas emesse fino al 1° gennaio 2019hanno una data di prescrizione di 5 anni ma quelle emesse dal 2 gennaio 2019 in poi si prescrivono in 2 anni.
  • Le bollette dell’acqua emesse fino al 1° gennaio 2020 si prescrivono ancora oggi in 5 anni, quelle emesse dal 2 gennaio 2020 si prescrivono in 2 anni

“Fisse” a 5 anni di prescrizione le fatture legate alle forniture telefoniche e a 10 quelle legate al Canone Rai. Pagare una fattura caduta in prescrizione non ha veri effetti “negativi”, se non quelli legati all’inutilità dell’azione: nessun fornitore può richiederne il pagamento oltre questi termini.

bollette