Quali sono le banche più sicure? Ecco la risposta. “Attenzione”

Le banche più sicure sembrano in questo periodo un miraggio: purtroppo la situazione economica internazionale e la sempre più invadente influenza del governo europeo nella gestione dei crediti non facilitano l’analisi e la scelta di una banca sicura dove investire il proprio denaro.

Ciò che bisogna sapere è che esistono dei parametri di valutazione delle banche che è possibile conoscere anche come clienti, per orientare le proprie scelte nell’apertura di un conto corrente o nell’acquisto di un prodotto finanziario. Alcuni, più semplici, riguardano l’adesione a politiche di tutela dei risparmiatori. Altri più complessi sono invece indici di giudizio sul rischio degli scoperti e dei crediti deteriorati.

Adesione al FITD: cos’è e perché è fondamentale

Il fondo interbancario di tutela dei depositi è una libera associazione bancaria che serve alla creazione di un fondo comune per la copertura dei depositi dei correntisti fino a 100.000 euro in caso di fallimento. Sapere se la propria banca aderisce al fondo è fondamentale per sapere se, nel momento della crisi estrema, ci siano possibilità di vedersi rimborsato il proprio denaro depositato.

Non essendo obbligatoria, l’adesione al Fondo costituisce una garanzia di considerazione del cliente. Per sapere se la tua banca aderisce a questo fondo è sufficiente consultare l’elenco delle banche consorziate all’interno del sito ufficiale. Se la tua banca non aderisce ti consigliamo di valutare uno spostamento dei tuoi risparmi presso uno degli istituti presenti in elenco.

Cet1 Ratio: un indice di sicurezza

Il CET 1 ratio è un indice elaborato dalla Banca Centrale Europea che indica il rapporto tra una somma complessa rappresentata principalmente dal capitale ordinario versato e le attività ponderate per il rischio. Per considerare una banca affidabile, la BCE dice che tale indice  deve essere superiore all’8%.

Dal 2016 il Cet1 Ratio è diventato il parametro più utilizzato per valutare la solidità di una banca, e molto spesso le banche inseriscono una pagina chiamata “Solidità” all’interno della propria home page per aggiornare i propri clienti sul Cet1 Ratio attuale.

I dati disponibili al momento sono quelli relativi al Cet1 Ratio a Giugno 2022. Come riscontrabile da più fonti, tale indice relativo alle banche italiane vedeva nell’ordine Unicredit al 15,73%, Mediobanca al 15.7%, Banca Sella al 15,23%, Credem a 14.92%, poi Bper e Banco Bpm, rispettivamente a 13.4% e 12.8%, Banca Intesa al 12.5%. Tra le performance peggiori quella di Monte dei Paschi di Siena, al 10.8%.

banche più sicure