Se apri questo SMS ti prendono tutto il credito: ecco quale

Le nuove truffe via SMS rischiano di rubarti credito, non soltanto dalla scheda telefonica, ma anche dal conto corrente o dalla tua prepagata. Si tratta di casi di smishing, e cioè tentativi di carpire i tuoi dati personali portandoti ad inserirli in un finto modulo online che ti annuncia un premio o, magari, una mancata consegna.

Gli Sms con le mancate consegne di pacchi stanno davvero dilagando: sono ormai moltissime le persone che attendono consegne di prodotti acquistati online. Così è diventato più facile attirare gli ignari utenti a cliccare su link in cui si annuncia la mancata consegna di un pacco. Capiamo cosa fare per evitare di cadere in una truffa.

Ecco quale SMS è pericoloso: non aprirlo!

Le truffe via SMS che riguardano la mancata consegna di pacchi, e che stanno dilagando in questi giorni, hanno un testo che recita più o meno così: “Ciao [nome], il tuo pacco non è stato consegnato sta mattina. Pianifica qui: [testo link]”. Partendo con la premessa che sms con errori di ortografia dovrebbero già di per sé generare il sospetto di una truffa, è importante non farsi prendere dalla fretta e mantenere la calma.

Un altro SMS pericoloso, sempre segnalato in questi giorni, e del tutto simile, arriva invece da numeri che vengono interpretati come MediaWorld dai nostri telefoni. L’SMS dice: “Ciao, abbiamo provato a chiamarti ma non abbiamo ricevuto risposta. C’è un trasferimento in sospeso sul tuo account. Vedilo qui: [testo link]”. Anche questo Sms è falso e pericoloso, e conduce ad un form da riempire dove potrebbero rubare i tuoi dati personali.

Cosa fare con gli SMS sospetti

Come ricorda la Polizia Postale, tutti gli SMS che annunciano premi, coupon, regali, avvisi urgenti e di offerte “impossibili” come un Iphone al prezzo di 1€ (è successo anche questo, ndr) devono essere considerati come tentativi di truffa o di furto di dati. Ricordate che nessun soggetto del mondo finanziario come Banche o Istituto di Credito comunicano ai propri clienti conferme o richieste di conferma dei dati via sms o email.

Mai rispondere agli SMS né cliccare, assolutamente, sui link proposti. Qualora lo si faccia, perché presi dall’urgenza o dal dubbio, ricordarsi di non fornire mai alcun tipo di credenziale o dati personali, e men che mai autenticarsi con nome utente e password. Non scaricare eventuali allegati o documenti, e massima attenzione alla tutela dei dati personali online come nella vita reale. Nome, cognome, indirizzi, password e foto sono dati importantissimi e devono essere custoditi gelosamente.

sms truffa rubano soldi