Questa moneta antichissima vale €516: ecco quale cercare. FOTO

Una moneta ormai antichissima che vale più di 500 Euro: la speranza di tutti i collezionisti numismatici è proprio quella di possedere oggetti del genere. Con il passare del tempo le monete rare acquisiscono valore, e in questo caso parliamo di una moneta che ha già più di un secolo di vita.

Il collezionismo numismatico nasconde chicche e sorprese del genere. Una moneta dal valore nominale che oggi potrebbe sembrare trascurabile, può invece rivelarsi un piccolo tesoro, una fortuna per i collezionisti e per chi ne possiede una e vuole venderla. In questo articolo ti parliamo dei 2 Centesimi Vittorio Emanuele III, una moneta coniata nei primi anni del XX secolo ed oggi oggetto del desiderio dei collezionisti.

2 centesimi Vittorio Emanuele III: la moneta e la sua storia

La moneta da 2 Centesimi di Lira ha caratterizzato per diverso tempo la storia del nostro paese ed è stata una moneta importante durante il Regno d’Italia. Alla successione dei regnanti sono seguiti anche successivi coni della moneta (di tutte le monete, ndr), e quindi ne esistono diverse serie realizzate con i profili dei diversi re d’Italia.

Nel 1900 fu Vittorio Emanuele III ad assumere il titolo, e così dal 1903 al 1908 venne prodotta la serie dei 2 Centesimi a lui dedicata e della quale parliamo qui. Queste monete vennero coniate negli anni 1903, 1905, 1906, 1907 e 1908, e con una curiosità: le monete con millesimo di conio 1903 vennero prodotte in realtà nel 1904.

La moneta ha un rovescio del tutto simile a quelle che l’hanno preceduta. Riportano il valore nominale al centro con il millesimo di conio subito sotto. Il tutto racchiuso da una ghirlanda di alloro e quercia, chiusa in alto da una stella raggiante a cinque punte. Al di sotto della ghirlanda si trova il monogramma R della zecca di Roma. Sul dritto compaiono il volto di Vittorio Emanuele III, con in circolo il suono accompagnato dalla dicitura “Re d’Italia”. Sotto il suo collo, in basso, il monogramma “S•” che richiama al cognome dell’autore Filippo Speranza.

Ecco quale moneta antichissima vale 516 euro

La moneta di cui parliamo nello specifico nel titolo di quest’articolo ed in questo brevissimo approfondimento è una 2 Centesimi Vittorio Emanuele III emessa nel 1907, e in vendita all’asta su Ebay proprio a 516 Euro. La moneta è in rame e viene presentata in ottime condizioni, è venduta da una società numismatica con sede nella provincia di Foggia e il suo valore è in linea con quello di altre monete simili che si possono trovare in vendita sui circuiti numismatici informatici.

Le monete da 2 Centesimi Vittorio Emanuele III emesse nel 1907 sono infatti classificate come non comuni (indice di rarità internazionale R2), prodotte in soli 230mila esemplari e il loro valore è generalmente molto alto. Una moneta di questo tipo in stato Fior di Conio può raggiungere anche il valore di 1.500 Euro. Non è difficile trovare online altre monete di questa serie vendute tra i 600 e i 1000 Euro da rivenditori specializzati. In ogni caso il valore minimo non scende mai sotto i 150 Euro, a meno di uno stato di usura molto avanzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.