Case 1 euro, quali sono i comuni che aderiscono all’iniziativa

Nessuno si augura di percepire una qualsiasi forma di crisi, anche se si tratta di una tematica che nostro malgrado ci riguarda tutti in particolare in questo preciso momento storico, ma che più in generale può essere legata a qualsiasi contesto, anche quello immobiliare. Anche se è ancora pratica comune investire sul “mattone”, anche acquistare e mantenere una casa non sempre si rivela una scelta conveniente, come testimoniato dal fattore “deurbanizzazione”, chiamato anche spopolamento, che porta da decenni lo “svuotamento” demografico di diverse zone rurali o appartenenti a contesti urbani meno grandi. Questo contesto ha di fatto portato all’ideazione dell’idea conosciuta oggi come Case a 1 euro.

Case 1 euro, quali sono i comuni che aderiscono all’iniziativa

E’ stato il comune di Salemi, in provincia di Trapani, in Sicilia, durante un progetto di riqualificazione urbana a proporre questa forma di idea che si sviluppa attrverso una vendita vera e propria di abitazioni oramai non appartenenti a nessuno e quindi passate sotto l’amministrazione del luogo. A fronte di un costo simbolico, e con la promessa, tramite contratto, di farsi carico delle spese di ristrutturazione anche attraverso la stipulazione di una polizza, un cittadino italiano ma anche straniero senza particolari requisiti può effettivamente acquistare una di queste abitazioni.

L’amministrazione del 2010, con a capo il sindaco Vittorio Sgarbi ha proposto ed attuato questa proposta che è stata un successo così ampio da portare all’annullamento per troppe richieste, ma nel frattempo nel giro di pochi anni l’idea è stata “replicata” e riproposta in vari ambiti anche da parte di altri comuni italiani.

Oltre al già citato comune i Salemi, spiccano anche luoghi come  Fabbrica di Vergemoli e Montieri, in Toscana, oppure Pietramelara in Campania, o anche vicino a Roma a Patrica. Anche la Sardegna propone diversi comuni che hanno aderito all’iniziativa come Ollolai, Nulvi e Romana.

E’ sufficiente contattare questi comuni attraverso il sito ufficiale dei comuni per comprendere le condizioni e la disponibilità.

Case 1 euro