Hai la moneta con le spighe? Ecco quanto vale oggi!

Le monete, fin dall’antichità hanno avuto numerosissime tipologie di versioni e raffigurazioni con un doppio scopo, in primis quello di renderle riconoscibili ma anche  per favorire l’associazione con la nazione di appartenenza. Anche per quanto riguarda il concetto di sovranazionalità, come nel caso dell’applicazione dell’euro, le emissioni monetarie hanno mantenuto questo concetto, in quanto ogni tipologia di moneta che compone il ricco palcoscenico dell’euro viene “personalizzata” su uno dei lati dal paese di emissione.
La moneta con le spighe, che fa parte della storia italiana in maniera indissolubile, è sicuramente riconoscibile e simbolica ancora oggi.

Hai la moneta con le spighe? Ecco quanto vale oggi!

Si tratta della più comune emissione da 10 lire, nonchè l’ultima di tale valore coniata dalla Zecca di Roma che l’ha realizzata in quasi 2 miliardi di esemplari dal 1951 fino al 2000, anche se la vera diffusione è stata concepita dagli anni 60 agli anni 80.

Quasi tutti i cittadini di almeno 30 anni ne avranno un ricordo più o meno distinto come moneta molto comune, realizzata in una lega diffusa come l’Italma. 

La nomenclatura proviene dal disegno di due spighe e sullo stesso lato è presente il valore 10 lire in alto a destra. In basso lungo il bordo il nome dell’autore G. Romagnoli.

L’altro lato è dominato da un aratro, altro elemento agricolo dell’emissione. Ma quanto vale?

Se siamo in possesso degli esemplari giusti, anche cifre interessanti.

Sicuramente la più ricercata è quella del 1954 che risulta essere anche la più rara, un esemplare in buone condizioni vale almeno 20 euro, ma uno che presenta condizioni perfette come appena coniata può essere venduta senza problemi anche a più di 100 euro.

Occhio anche agli errori di conio che possono influire positivamente sul valore di una moneta, come quello presente su alcune monete del 1991 che presentano il Verso, ossia il lato con le spighe che risulta essere capovolto. In questo caso il valore può spingersi fino a 150 euro.

moneta spighe