Trova questo segno sulla banconota: il valore è altissimo!

Da sempre l’interesse numismatico verso le più disparate forme di monete e banconote è indiscutibilmente alto, perchè un po’ tutti abbiamo l’ambizione o almeno il desiderio di trovare un esemplare particolare, raro e prezioso che possa garantirci un successo economico anche molto importante. La numismatica spesso viene associata al concetto di collezione del denaro, ma tecnicamente si tratta dello studio storico/scientifico di monete e banconote, studio che segue fattori piuttosto precisi e che conferisce un interessee anche culturale che si nasconde dietro errori do conio, tipi di segno particolare sulle tipologie di banconota come quello che prenderemo in esame oggi.

Trova questo segno sulla banconota: il valore è altissimo!

Anche l’euro, valuta che ha preso il posto della lira e di numerose altre valut storiche del continente esattamente 20 anni fa, cela diversi esemplari interessanti, sia nelle monete ma anche nelle diversificate tipologie di carta moneta.

Le banconote comunitarie sono impossibili da confondere, in quanto tutte di colorazione diversa e di dimensioni estremamente differenti proprio per dare l’idea di un valore “progressivo”, la 5 euro ad esempio è la più piccola (120 × 62 cm) mentre la 500 euro, non più prodotta ma anche valida, misura 160 x 82 cm.

Gli esemplari più rari e preziosi che compongono la carta moneta europea sono indiscutibilmente quelli segnalati anche esteticamente come banconote campione, ossia Specimen, una nomenclatura che è ben evidente sui due lati della banconota. Tale scritta è presente anche sui fac simile, realizzati in semplice carta priva di valore economico ma alcuni esemplari, realizzati in tutti i tagli a partire dal 2002 in un numero limitatissimo di esemplari, realizzati principalmente per emissari ed altre figure politiche dell’Unione, così come per un ruolo “politico” ad esempio custodite dal presidente della Banca Centrale Europea.

Il valore è molto alto ed aumenta progressivamente con il tipo di banconota:

le banconote  “specimen” da 5 e 10 € valgono tra i 750 e i 1.500 € ognuna, quelle da 20 e 50 € tra i 1.200 e i 2.000 € ognuna, gli esemplari da 100, 200 e 500 € tra i 1,500 e i 2.500 euro, valutazione che è ottenibile solo per esemplari perfetti.

20 euro specimen