Limiti pagamento contanti: quali saranno nel 2023?

Il tema legato all’utilizzabilità ed alla fruibilità del denaro liquido, vale a dire monete e soprattutto banconote, è da qualche anno terreno fertile per la politica, tra schieramenti tradizionalisti, spesso anche populisti che non vedono di buon occhio limiti eccessivamente stringenti dell’uso del contante, mentre gli ambienti più progressisti “spingono” per una maggiore attuazione della moneta elettronica, anche per contrastare l’annoso problema dell’evasione fiscale, ma si tratta di posizioni in realtà molto variabili, che porteranno il tema nuovamente sul “tavolo” con il nuovo esecutivo. Quali saranno i limiti dei contanti per il 2023?

Limiti pagamento contanti: quali saranno nel 2023?

Il governo che sta formandosi non ha ovviamente ancora preso una posizione netta, anche se molti dei partiti che lo comporranno hanno da sempre manifestato l’intenzione di non rendere così stringente il limite dei contanti. Nel corso del 2022 infatti i partiti di destra italiani hanno di fatto già limitato questa soglia che sarebbe dovuta essere di 1000 euro rispetto al 2021, quindi dimezzato. Attraverso il decreto Milleproroghe il limite è rimasto di 2000 euro, ed è molto probabile che questa soglia sarà mantenuta anche per il 2023.

Tuttavia le forze politiche attuali non si sono ancora espresse in merito, almeno per ora anche se saranno tenute a farlo entro la fine dell’anno.

Per limite di contanti si fa riferimento alle operazioni di pagamento/trasferimento di denaro, ad esempio in fase di acquisto. Il denaro liquido è per sua stessa natura difficile da tracciare e quindi tende a sviluppare una fastidiosa tendenza ad essere sfruttato proprio per eludere le transazioni, rappresentando quindi qualcosa da limitare in maniera sempre più costante, a partire dalle piccole transazioni.

Ad oggi quindi il limite legato ai contanti resta di 2000 euro: qualsiasi pagamento o importo di denaro da trasferire non può essere portato a termine senza l’uso di pagamenti traccibili, pena lo sviluppo di sanzioni economiche.

Limiti contanti