Bonus Patente fino a 2500 euro: ecco chi può fare domanda

La Gazzetta ufficiale ha nel corso del tempo sviluppato un cospicuo numero di bonus della più disparata natura e tipologia, forma di agevolazione che è stata in particolare utilizzata durante il Covid, ma il trend è proseguito fino ad oggi in quanto indifferentemente dal tipo di esecutivo, che sia sviluppato sotto forma di voucher oppure tradizionale pagamento in denaro, il bonus rappresenta una forma rapida per agevolare particolari contesti come nel caso del Bonus Patente, che è stato reso ufficiale proprio in queste ore.

Bonus Patente fino a 2500 euro: ecco chi può fare domanda

Questa forma di agevolazione è specificamente concepita sotto forma di erogazione di voucher ai giovani tra i 18 e i 35 anni che hanno intenzione di acquisire la patente per la guida dei mezzi pesanti, nell’ottica di intraprendere la professione di autista nel settore del trasporto merci e persone.

Concepito in un finanziamento pari a 3,7 milioni di euro per il 2022 e a 5,4 milioni di euro per ciascun anno dal 2023 al 2026, la misura è per l’appunto legata ad una scadenza stabilita per il 31 dicembre 2026 anche se i voucher potranno essere utilizzati entro 90 giorni dall’acquisizione.

L’idea è quella di incentivare la formazione professionale di nuove leve di conducenti per l’autotrasporto per chiunque intenda acquisire una patente di tipo C, C1, CE, C1E, D, D1, DE e D1E oppure la carta di qualificazione del conducente (Cqc). Il bonus è incentrato nella forma di voucher che potrà essere utilizzato per ottenere uno sconto dell’80%, con tetto massimo fissato a 2.500 euro.

Potranno fare richiesta di questo bonus tutti i richiedenti che rispettano i requisiti d’età sopracitati (è obbligatoria la cittadinanza italiana) interessati nell’acquisizione in una delle patenti, nel periodo che intercorre tra il 1° marzo 2022 al 31 dicembre 2026.

La richiesta potrà essere effettuata interamente per via telematica attraverso il portale del Ministero delle Infrastrutture.

Bonus Patente