Trova la moneta con Papa Francesco! Ecco quanto vale

Il Vaticano ha sempre costituito sotto tutti punti di vista una micro nazione che legalmente e storicamente ha mantenuto non solo una forma di indipendenza ma anche di forte influenza, soprattutto religiosa, nei confronti dello stato italiano. Dal punto di vista monetario la situazione non è diversa ed a partire dalle lire che sono state create parallelamente a quelle italiane, fino all’euro, Città del Vaticano ha sempre mantenuto una propria tipologia di emissioni. Anche forme di moneta riflettono l’importana della figura del pontefice, in questo caso Papa Francesco che risulta essere presente su svariate emissioni.

Trova la moneta con Papa Francesco! Ecco quanto vale

Da quando esiste formalmente l’euro, finora 3 pontefici si sono susseguiti, a partire dal Papa Giovanni Paolo II, che è presente sulle monete dal 2002 al 2005, poi Benedetto XVI dal 2005 fino al 2014, fino all’attuale papa Francesco I. Particolarità importante è la presenza del volto del pontefice argentino che a cessato di essere stato riportato a partire dal 2017, attraverso una scelta precisa da parte del diretto interessato.

Come da tradizione ogni emissione presenta il volto del papa su uno dei lati, nel caso di Papa Francesco questo è quindi presente sulle emissioni dal 2014 al 2016. Tra le monete più ambite ovviamente spiccano quelle da 2 euro che possono valere da 25 a 35 euro per un esemplare del 2014 fino a 40-50 euro per uno del 2016, sensibilmente più raro. Le valutazioni riflettono ovviamente una condizione di conservaizone eccellente.

moneta papa francesco

Valutazioni leggermente inferiori per le monete da 1 euro che recano la medesima raffigurazione con il voto a 3/4 del pontefice con la dicitura della zecca di Roma (un R), l’anno di coniatura e la scritta Città del Vaticano che va a contornare il capo del Papa. In questo caso è possibile ottenere fino a 25 euro per una moneta da 1 euro del 2014, e poco meno di 15 per un del 2015 e 2016.

papa francesco moneta