Oro da investimento: cos’è e quanto vale

L’oro è un bene rifugio tra i più importanti e riconoscibili in assoluto, termine che definisce una forma di risorsa/bene che a causa di una certa considerazione da parte dei mercati è mediamente stabile del valore e quindi risulta essere compatibile con l’idea di bene adatto per un investimento. L’oro da investimento  effettivamente esiste, e si tratta di una forma di bene sviluppato sia dallo Stato che da rivenditori ufficiali che sviluppano sotto forma di lingotto questa risorsa dal peso variabile ma sempre utilizzando una lega metallica composta quasi interamente da oro puro.

Oro da investimento: cos’è e quanto vale

Infatti l’oro da investimento risulta avere una gradazione di 24 carati, espressa anche in millesimi in 999/1000 oppue 995/1000. La quantità di oro puro ovviamente determina il prezzo di costo e quindi anche l’investimento. Anche se non è più utilizzata una forma monetaria definita come sistema aureo, che permette l’utilizzo del metallo come oggetto di scambio effettivo, l’oro mantiene una proprietà estremaente importante nell’ambito dell’investmento perchè idealmente, il valore “muta poco”.

Ad oggi l’oro da investimento è valutato mediamente 53.50 al grammo, quindi un lingotto da 10 grammi vale mediamente 530.50 euro, tuttavia molti produtori sviluppano varie forme di lingotto anche dalla “Purezza” oltre che dimensioni estremamente differenti tra di loro.

Tra le proprietà più importanti dell’oro vi è una assoluta duttilità in quanto maggiore è la quantità di oro e più semplice risulta essere fondere nuovamente un oggetto costituito da questo metallo per farne un lingotto. Anche le monete d’oro sono estremamente popolari nell’ambito degli investimenti, come le famose sterline d’oro, dette anche sovrane.

oro usato Oro da investimento