Allerta contanti, ecco le decisioni del governo: “Pazzesco”

La diffusione della moneta elettronica è sostanzialmente iniziata con la fine del 20° secolo, inizialmente esclusivamente attraverso strumenti bancari come possono essere bancomat, ma anche bonifici e le progressive carte di credito e debito che hanno iniziato a diventare una forma di realtà in particolare con la Postepay, oramai diversificata in varie versioni. Non tutta la popolazione però si trova a suo agio nell’utilizzare queste forme di denaro elettronico comunque molto comuni e spesso anche più comode dei contanti, anche per le piccole transazioni. I contanti in una nazione sotto molti punti di vista ancora molto “conservatrice” rappresentano ancora la normalità e difficilmente la situazione cambierà a breve, ecco perchè le decisioni legate alle soglie dei contanti sono oramai divenute terreno fertile per la politica.

Allerta contanti, ecco le decisioni del governo: “Pazzesco”

L’attuale governo Meloni, composto dalla maggioranza di centro-destra infatti ha da sempre manifestato l’intenzione di non rendere più stringenti le soglie per i contanti, osssia offrire la possibilità di poter pagare o trasferire denaro anche oltre gli attuali 2000 euro, che rappresentano il limite attuale. Superata questa soglia, qualsiasi forma di operazione economica deve essere portata a termine attraverso una qualsiasi forma di pagamento tracciabile, come carta, bancomat, bonifico e simili.

Svariati partiti della maggioranza oggi al governo hanno fatto richiesta di riportare il limite addirittura su livelli oramai riscontrabili oltre 10 anni fa, pari a 10 mila euro, scelta che è stata immediatamente messa in discussione dall’opposizione in quanto “mossa irresponsaibile” e che favorirebbe soprattutto le operazioni illecite.

Il premier non si è ancora esposto, a questo punto è molto probabile che il nuovo limite dei contanti sarà comunque sottoposto a “rialzo” ma fino a 5000 euro. Le novità in tal senso saranno sicuramente comunicate poco prima della fine del 2022 in quanto la legge di bilancio deve essere necessariamente firmata e ufficializzata entro il nuovo anno.

banconote euro contanti limite