Canone Rai, oltre questa età non devi pagarlo: ecco quale

Statisticamente poche imposte ed in generale, imposizioni di pagamento sono così “poco apprezzate” come il Canone Rai, termine che definisce la comune tassa televisiva, al punto che anche a seguito dei numerosi accorgimenti che hanno influito sulla “forma” del Canone Rai, solo una perceentuale non superiore al 25 % della popolazione lo paga regolarmente. Per rendere il Canone Rai meno “antipatico” esistono diverse agevolazioni come quelle basate sull’età.


Leggi anche:
Loading RSS Feed

Canone Rai, oltre questa età non devi pagarlo: ecco quale

Infatti la tassa televisiva non viene pagata con regolarità anche per una questione di concetto, oltre a causa dell’importo che per una larga fetta della popolazione non è proibitivo. Si tratta infatti di 90 euro all’anno, dal 2016 dilazionati in 10 rate da 9 euro l’una, rate che sono calcolate in automatico sulle bollette della luce.

Questa formula ha contribuito se non altro ad aumentare la quantità di entrate corrispondenti per lo stato, che costituiscono un’ingente quantitativo di risorse.

Tuttavia come accennato diverse forme di cittadini possono ambire ad ottenere l’esonero totale dal pagamento del canone, e tra questi anche gli anziani che hanno almeno 75 anni. Tra le ulteriori condizioni spiccano quelle del reddito annuo che tra quello proprio e del coniuge non deve essere superiore complessivamente a 8.000 euro. Nel conteggio del reddito viene tenuto conto di eveentuali conviventi titolari di un reddito proprio (fatta eccezione per collaboratori domestici, colf e badanti)

Come specificato dal Portale stesso dell’Agenzia delle Entrate l’agevolazione spetta per l’intero anno se il compimento del 75° anno è avvenuto entro il 31 gennaio dell’anno stesso. Se il compimento del 75° anno è avvenuto dal 1° febbraio al 31 luglio dell’anno, l’agevolazione spetta per il secondo semestre.

Viene messo a disposizione un modulo specifico direttamente dal portale dell’Agenzia delle Entrate, che è possibile compilare e spedire attraverso una raccomandata presso l’indirizzo Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 – 10121 Torino, unita ad una copia del documento di identità.

Alternativamente è possibile inviare la richiesta attraverso la PEC, inviando il tutto all’indirizzo cp22.canonetv@postacertificata.rai.it.

Canone Rai