Canone Rai, se non hai la TV non devi pagarlo: ecco come fare

La quasi totalità delle tasse in senso generico non sono esattamente accolte con gioia da parte di nessuna categoria di persona, indifferentemente dall’origine e stato sociale, ma è indubbio che almeno in teoria, queste rappresentano la normalità e sono essenziali.


Leggi anche:
Loading RSS Feed

Eppure alcune  forme di imposte come il Canone Rai non riescono propri ad entrare a far parte nella categoria di quelle “accettabili”, al punto che alcune categorie di persone possono chiedere l’esenzione.

Canone Rai, se non hai la TV non devi pagarlo: ecco come fare

Il Canone Rai, nome comune ma utilizzato anche impropriamente per definire la tassa televisiva, identifica una delle costrizioni di pagamento più conosciute ma anche meno pagate in senso generale, anche se nella forma attuale almeno il 25 % degli italiani, grazie all’accorpamento in bolletta della luce, consapevolmente o meno, paga con regolarità.

Tra le proteste generali, il Canone Rai è stato confermato in questa forma dilazionata anche per il 2023, a dispetto della richiesta da parte dell’Unione Europea che ne aveva chiesto la separazione dalla bolletta della luce, in quanto considerato onere improprio da questo punto di vista.

Diverse categorie di persone possono comunque chiederne l’esonero totale, ed una delle più comuni è sicuramente costituita da quelle persone che non dispongono di un apparecchio televisivo in casa. Ancora oggi infatti la tassa televisiva è una imposta sul possesso di uno o più strumenti in grado di “decifrare” il segnale dell’antenna, mentre altre forme di visione dei programmi come lo streaming, non viene considerato.

E’ possibile effettuare una richiesta scritta tramite l’apposito modulo messo a disposizione da parte dell’Agenzia delle Entrate, che va compilato ed unito ad una copia del proprio documento di identità valido, presso questo indirizzo.

La richiesta può essere inoltrata anche attraverso il portale stesso dell’Agenzia delle Entrate, se si è in possesso di una forma di identità digitale, oppure inviando il tutto tramite raccomandata all’indirizzo  Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 – 10121 Torino oppure tramite PEC  cp22.canonetv@postacertificata.rai.it,

E’ anche possibile chiedere l’esenzione attraverso un qualsiasi Caf/Patronato.

Canone Rai