Amazon, pagamento rifiutato: attenzione a cosa può accadere

Al giorno d’oggi sono sempre di più le persone che portano a termine ordini su Amazon. Il più importante ecommerce del web ormai è conosciuto ed utilizzato proprio da tutti e per questo motivo è importante conoscere la soluzione ad alcuni problemi che potrebbero nascere.


Leggi anche:
Loading RSS Feed

Amazon è un marketplace sul quale moltissimi imprenditori e commercianti possono vendere i propri prodotti. Possiamo trovare veramente tutto ciò di cui abbiamo bisogno. Dai piccoli elettrodomestici alle televisioni, dai prodotti per il giardinaggio agli arredi per la nostra casa e la lista potrebbe diventare veramente lunghissima.

Amazon, pagamento rifiutato: attenzione a cosa può accadere

Uno dei problemi più comuni che può nascere su Amazon è quello dei pagamenti rifiutati. Sono diverse le cause per le quali ogni tanto potremmo ricevere delle mail che ci comunicano che il nostro pagamento non è andato a buon fine. Andiamo a scoprire quali possono essere i problemi che ci portano a questo errore.

Dopo aver concluso il nostro ordine può accadere, infatti, che lo stesso Amazon ci comunichi che il nostro pagamento non è stato accettato e ci sottolinea come dovremmo contattare la banca emittente della carta utilizzata. Inizialmente in tanti vanno subito nel panico e non riescono a trovare una soluzione.

In questo articolo proviamo a capire cosa potrebbe essere successo e quali possono essere le cause più comuni da tenere in considerazione.

Per prima cosa assicuriamoci, chiaramente, che la nostra carta prepagata contenga i soldi necessari per completare la transazione. Se così fosse dobbiamo allora focalizzarci su altre due cause particolari. Molte volte su Amazon aggiungiamo diverse modalità di pagamento e potrebbe per questo motivo capitare che lo stesso sistema utilizzi una modalità sbagliata.

Potrebbe accadere, infatti, che aggiungiamo una carta prepagata che magari non utilizziamo tante volte e per questo motivo potrebbe essere scarica. Ecco, se in questo caso Amazon dovesse utilizzarla al posto del nostro metodo di pagamento predefinito potremmo incappare nell’errore della transazione rifiutata.

Un altro problema da non sottovalutare è l’attivazione del 3D Secure sulla nostra carta prepagata o carta di credito. Si tratta di una misura di sicurezza che viene aggiunta dalla banca che emette il pagamento. Attivarlo è semplicissimo se ancora non l’abbiamo fatto: ci servirà semplicemente contattare il numero verde presente sulla nostra carta e seguire le indicazioni del risponditore automatico per procedere all’attivazione del 3D Secure.

Dopo il completamento di questa operazione tutti i nostri pagamenti online saranno approvati da due nuovi codici che riceveremo per sms e che ci permetteranno di autorizzare ogni transazione.