Monete rarissime: ecco la classifica ufficiale di quelle che valgono di più

Le monete rare sono quelle in grado di appassionare i collezionisti di tutto il mondo, ma non soltanto dato che ci sono tantissime persone che, complici le difficoltà economiche attuali, si mettono sempre alla ricerca di metodi per ottenere del denaro extra.


Leggi anche:
Loading RSS Feed

Ovviamente, trovare delle monete rare dal valore superiore alle centinaia di euro non è affatto un’operazione così semplice perché la maggior parte delle monete in circolazione è prodotta in numeri molto elevati: in gergo tecnico, si parla più propriamente di tiratura.

Con questo termine si indica il numero di esemplari di una stessa moneta che vengono immessi in circolazione anche se capita spesso che i Paesi che hanno adottato l’euro come propria moneta decidono di coniare delle monete particolari con scopi celebrativi. Si tratta di pezzi che verranno coniati a tiratura limitata e ne esistono pochi esemplari.

Monete rarissime: ecco la classifica ufficiale di quelle che valgono di più

Proprio perché ne esistono pochissime in circolazione, i collezionisti le ricercano disperatamente e sono disposti perfino a pagarle migliaia di euro: scopriremo allora insieme quali sono le monete più rare che valgono oggi 2.000 euro. Non tutti sono però a conoscenza del fatto che, ogni anno, ogni Stato che ha adottato l’euro come propria moneta ufficiale ha il diritto di emettere due nuove monete rare celebrative.

Praticamente la Centrale Europea autorizza l’emissione, per ogni Paese che ha aderito all’euro, di due monete celebrative per anno al fine di poter ricordare degli eventi particolari o personaggi famosi. In valore di queste monete va ben oltre quello nominale dato che si tratta di pezzi così rari che possono essere rivenduti anche per 2.000 euro ciascuno. Dal 2004 ad oggi sono infatti state emesse tutta una serie di monete commemorative che hanno acquisito, nel giro di pochi anni, un valore elevato.

Ne è un primo grande esempio la moneta commemorativa da due euro dedicata a Bartolomeo Borghesi e coniata nel 2004 che oggi può arrivare ad un valore stimato di circa 200 euro, nonostante sia alquanto recente. Questa meravigliosa rarità è data dal fatto che ne sono stati emessi solo 110.000 esemplari.

Passiamo adesso alle monete rare commemorative il cui prezzo di rivendita è abbastanza contenuto e ci sono anche dei pezzi il cui valore può anche superare le migliaia di euro. Un altro bellissimo esempio è rappresentato dalla moneta rara raffigurante la Principessa Grace Kelly, coniata per commemorare la sua scomparsa.

Scendendo di valore inseriamo anche le monete rare coniate per celebrare gli 800 anni dalla costruzione del Castello di Monaco per non parlare della moneta coniata per ricordare la morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, al trentesimo anno dagli attentati. Molto interessante è però anche lo spicciolo coniato per l’anniversario della Polizia di Stato.

Un ultimo pezzo a cui prestare attenzione e quello che, fra qualche anno, potrebbe essere inserito nell’elenco delle monete rare per ricordare la nascita del programma Erasmus.