Trova la moneta da €0,02 con errore di conio e guadagni €2000

La storia della monetazione europea è stata contraddistinta da un importante numero e tipologie di valute che nel corso dei secoli hanno costituito una forma di “Babele” monetaria, attualizzata e semplificata dall’arrivo dell’euro. Al di là delle connotazioni politiche, la valuta comunitaria ha induscitubili vantaggi, anche le forme di moneta hanno “diviso” i giudizi.


Leggi anche:
Loading RSS Feed

Trova la moneta da €0,02 con errore di conio e guadagni €2000

In particolare i centesimi ed ancora più nello specifico quelli di piccola caratura come quelli da €0.01 e €0.02, costituiti da monete estremamente piccole e considerate scomode fin da subito, al punto che nazioni come l’Italia ha deciso in pochi anni di cessarne la produzione, optando per l’arrotondamento.

E’ abbstanza ironico quindi che uno dei più famosi errori di conio degli ultimi decenni corrispondente proprio al nostro paese sia legato ai centesimi di piccola fattura.

Il famoso “centesimo sbagliato” ha condizionato le collezioni e le menti degli appassionati italiani e stranieri negli ultimi anni: si tratta di una emissione che presenta un vistoso errore di conio, risultante in una moneta da 2 centesimi che però reca per errore il valore nominale da 1 centesimo, ma per il resto è uguale in tutto e per tutto ad una moneta da 2 centesimi di euro, con tanto di Mole Antonelliana su uno dei lati.

Per questo motivo è stata definita anche “1 centesimo Mole Antonelliana” ma le dimensioni sono quelle di una emissione da 2 cents, pari a 18,75 mm di diametro.

L’errore sviluppto dalla Zecca di Stato, corrisponde a circa 7000 di questo tipo coniate per errore, quasi tutte ritirate prima della diffusione ma un centinaio di queste sono state comunque immesse sul mercato ed oggi sono ricercatissime.

La motivazione è inerente alla rarità ma anche alla domanda che porta una singola emissione di questo tipo a valere 2000-2500 euro se in ottimo stato, ma un esemplare in stato Fior di Conio, il migliore in assoluto è stato venduto anni fa all’asta per 6.600 euro.

moneta errore conio