Virus bancario sfrutta l’emergenza COVID-19.

0
99

Anche durante questo periodo di emergenza sanitaria gli hacker non si fermano, come dimostrano gli i attacchi al sito dell’Oms e agli ospedali. In particolare,circola in rete, un virus bancario che attraverso l’installazione di un pagina chiamata “Corona finder“, chiede soldi all’utente e promette di scovare le persone positive nelle vicinanze.

I ricercatori Kaspersky Lab che hanno scoperto il virus, hanno visto che per far conoscere all’utente il luogo esatto dove si trovano le persone positive al virus, viene chiesta un somma di 0.75€. Ma la realtà successiva è ben diversa. Infatti una volta pagata la cifra, all’utente, non viene rilasciata nessuna ricevuta di addebito, ne tanto meno un vero addebito sulla propria carta e nemmeno informazioni riguardanti le persone infette.

Infatti lo scopo principali degli hacker è quello di entrare in possesso delle informazioni bancarie del malcapitato. La truffa avviene successivamente con un trojan ,l’evoluzione del Ginp banking trojan, che si chiama Ginp capace di ottenere l’accesso alle app per l’invio e la ricezione di sms con lo scopo di inserire, nella posta in arrivo, messaggi falsi.

Attualmente questo virus si è evoluto in chiave Coronavirus, fa leva sulla paura delle persone per spillare soldi, a tutti le persone che cascano in questa truffa. In passato questo virus si aggirava prevalentemente nelle reti Spagnole, ma negli ultimi mesi è stato pianificato per attaccare anche altri stati.

Alexander Eremin, security expert di Kaspersky avverte che: «I criminali informatici approfittano della crisi generata dal Coronavirus lanciando attacchi di phishing e creando malware a tema. Questa è la prima volta, però, che vediamo un trojan bancario tentare di capitalizzare sulla pandemia. È una situazione allarmante, soprattutto perché Ginp è un Trojan molto efficace. Per questo motivo incoraggiamo gli utenti di Android a prestare molta attenzione e a guardare con scetticismo a pop-up, pagine web sconosciute e messaggi sul Coronavirus»

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here