Spusu, debutta in Italia il nuovo operatore virtuale.

Parte in Italia un nuovo operatore mobile ma per il momento le tariffe deludono un po’ le aspettative degli utenti.

Spusu, il nome del nuovo operatore virtuale, pronto a portare ancora più concorrenza nel mondo della telefonia mobile, novità chi ricordavano quelle di iliad oggi però dopo la presentazione ufficiale la realtà risulta ben diversa.
Il nuovo operatore controllato dalla società austriaca Mass Response, che opera in Italia sulla rete Wind tre, ha lanciato questa mattina alle sue prime offerte, recisamente tre, però hanno subito deluso molti utenti a giudicare dai commenti lasciati sul portale.
A differenza dell’Austria nella quale offre decine di offerte, praticamente per tutti i gusti, in Italia ha debuttato con soli tre miseri pacchetti è il prezzo tutt’altro che conveniente.

  • Offerta S-ole: prevede 500 minuti di chiamate verso tutte le numerazioni nazionali, 100 SMS e 10 Giga di traffico dati (fino a 300 Mbps in download e 50 Mbps in upload) con la possibilità di accumulare fino a 20 Giga di riserva, al costo di 7,90 euro al mese. In Roaming in UE è possibile utilizzare tutti i minuti e SMS dell’offerta e fino a 3,7 GB al mese.
  • Offerta M-are: offre 1.000 minuti di chiamate verso tutte le numerazioni nazionali, 200 SMS e 15 Giga di traffico dati con la possibilità di accumulare fino a 30 Giga di riserva, al costo di 9,90 euro al mese. In Roaming in UE è possibile utilizzare tutti i minuti e SMS dell’offerta e fino a 4,6 GB al mese.
  • Offerta L-una: offre 2.000 minuti di chiamate verso tutte le numerazioni nazionali, 500 SMS e 50 Giga di traffico dati con la possibilità di accumulare fino a 100 Giga di riserva, al costo di 13, 90 euro al mese. In Roaming in UE è possibile utilizzare tutti i minuti e SMS dell’offerta e fino a 6,5 GB al mese.

Tutte e tre le tariffe prevedono la possibilità di avere subito i giga previsti come riserva, ma se si prova a fare un confronto con iliad si nota subito la sconfitta di Spusu.
Infatti iliad con 7,99 euro al mese permette di attivare la sua offerta di punta, con sms illimitati e 50 giga e 4 giga di traffico dati per il roaming Europeo, mentre il nuovo operatore virtuale con pochi centesimi in meno propone 10 giga che Nella migliore delle ipotesi si potrebbero diventare 30 il mese successivo e soli 500 Minuti e 100 SMS.
Finisce qui infatti leggendo alle condizioni generali di contratto, la nuova SIM viene cessata dopo 3 mesi di mancato rinnovo dell’offerta, oppure un costo extra mensile di €1 che viene addebitato ogni mese sul credito residuo per continuare ad essere raggiungibili.
A nostro parere il nuovo operatore non è proprio il massimo visto ormai la concorrenza presente sul mercato e le offerte più vantaggiose a prezzi decisamente inferiori.