Instagram spiati da Facebook con la fotocamera.

Un’altra accusa contro il colosso di Facebook riguarda questa volta una presunta attività di spionaggio sugli utenti di Instagram, E questa volta attraverso l’uso non autorizzato delle fotocamere dei telefoni cellulari.

Stando alle accuse riportate dai media lo scorso luglio, l’applicazione più famosi al mondo per le sue stories accetterebbe alle fotocamere degli iPhone anche quando queste non vengono utilizzate. Al tempo Facebook avevo respinto tale accusa giustificato la presenza di un bug che si era detto pronto a correggere.

Secondo la società di Mark Zuckerberg le notifiche inviate che avvisano che Instagram non sta accedendo alla fotocamera degli iPhone sono fittizie.

Nella serata di giovedì è stata presentata la citazione al tribunale federale di San Francisco da parte dell’utente Instagram del britanny conditi,  cesaf Thiene che l’uso della fotocamera è intenzionale e sostiene lo scopo di raccogliere dati redditizi e Preziosi sui propri utenti a cui altrimenti non avrebbe accesso.

Stando al reclamo, raccogliendo dati personali degli utenti anche nella privacy delle proprie case Instagram e Facebook sono in grado di raccogliere informazioni preziose e ricerche di mercato.

Al momento si è rifiutato di commentare sulla questione.attraverso una causa Facebook è stato accusato di utilizzare la tecnologia di riconoscimento facciale per raccogliere i dati biomedici di oltre 100 milioni di utenti Instagram, la società ha negato tale accusa affermando che Instagram non utilizza questo tipo di tecnologia.

Al momento non ci sono altri dettagli sull’argomento, come solito vi terremo aggiornati.