La moneta da 1 euro che crea scompiglio: Valore incredibile!

La valutazione delle monete è legata a parametri ben precisi che sono: rarità, tanto più è rara una moneta, tanto più è preziosa; le caratteristiche, cioè il peso e la purezza del materiale; lo stato di conservazione, una moneta è classificata in FS (Fondo Specchio) FdC (Fior di Conio) SPL (Splendida) BB (Bellissima) e l’autenticità, garantita dalle scritte NGS o PCGS.

A volte si diffondono delle piccole leggende circa il valore di alcune monete e la rete, spesso, amplifica queste notizie. E’ il caso della moneta da un euro emessa dalla Grecia nel 2002, il valore di questa moneta ha creato scompiglio tra i non appassionati che hanno cominciato a cercarla nei loro portafogli.

Caratteristiche della moneta

La storia dell’euro greco ha trovato vasta eco sui siti di vendita e aste online creando un vero e proprio caso. La moneta è quella di un normale euro con bordo zigrinato che raffigura una civetta e la caratteristica scritta “1 EYPΩ”, mentre sull’altro lato si trova il valore della moneta e la raffigurazione dell’Europa. Si tratta di una moneta bimetallica con corona in nickel e ottone e il centro in rame e nickel.

Moneta da 1 euro di valore

Il pezzo è stato coniato nel 2002 in Grecia. La civetta è un simbolo noto in quel paese, infatti era già apparsa su un’antica moneta ateniese da quattro dracme; si riallaccia alla tradizione mitologica dell’antica Grecia ed è il simbolo della filosofia e della saggezza.

Di questo euro sono stati stampati 61.500.000 di pezzi in Grecia, quindi non si tratta di un pezzo raro. Inoltre ne esiste un altro tipo con la lettera S stampata sulla stella in basso che rappresenta, con le altre, la Comunità Europea. In questo caso, secondo alcuni, la presenza di questa lettera ne caratterizzava la particolarità.

La valutazione della moneta

Occorre fare attenzione, in realtà la S sta solo a significare che la moneta è stata stampata dalla Zecca finlandese. Infatti può capitare che alcuni Stati stampino moneta per gli altri e lo evidenzino con le lettere, ogni Zecca ha una propria lettera o simbolo identificativo. In Finlandia sono state stampate altre 50.000.000 di monete, quindi la presenza della lettera non rappresenta un errore di conio e, quindi, nessun valore aggiunto.

In alcuni siti la moneta è arrivata a essere valutata diverse centinaia di euro, in alcuni casi, rattandosi di aste online, si sono superati i mille, ma la moneta in sé non è rara e la sua valutazione è decisamente fuori dal mercato. Attenzione quindi, perché il mondo della numismatica ha regole e parametri ben precisi e per chi non li conosce rischia di cadere in qualche inganno.

Dalla diffusione della notizia, molte persone hanno cominciato a conservare la moneta sottraendola dal mercato, questo può provocare un aumento di valore, ma si tratta di pochi centesimi, ad esempio secondo la valutazione corrente la moneta da un euro del 2002 ha un valore di 2,5 euro.

Sotto questo punto di vista è la moneta da un euro del 2006, sempre greca, ad avere acquisito un valore maggiore, infatti è stata stampata in 9.500.00 pezzi e ha un valore di 5 euro se Fior di Conio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *